venerdì 26 settembre 2014

Se ci tieni troverai un modo, se non ci tieni troverai una scusa (numero 3)

The Life In A Year


Siamo giunti al 3 capitolo (postato in estremo ritardo) della mia listografia settimanale. Tecnicamente ho iniziato una domenica. Già la seconda settimana ho sgarrato, pubblicando di lunedì...stavolta, poi, sto pubblicando di giovedì (quasi in anticipo sulla prossima).
Ma sono scusato....
O comunque....

Oh ti prego, non ucciderci! Ti prego, ti prego, non ucciderci! Lo sai che ti amo baby, non ti volevo lasciare! Non è stata colpa mia! Non ti ho tradito, dico sul serio! Ero rimasto senza benzina, avevo una gomma a terra, non avevo i soldi per prendere il taxi, la tintoria non mia aveva portato il tait, c'era il funerale di mia madre, era crollata la casa, c'è stato un terremoto, una tremenda inondazione, le cavallette, NON E' STATA COLPA MIA!

Ma bando alle scuse e passiamo al terzo capitolo delle liste settimanali.

Lista numero 3: film preferiti.
Non so esattamente quanti io debba metterne, giacché ogni film mi ha lasciato qualcosa di unico dentro. Proverò ad elencarne un paio, senza perdermi troppo.

Labyrinth: ad oggi rimane il mio film preferito, senza riserve.
La Storia Infinita: film d'infanzia che mi era sempre piaciuto, ha assunto un valore tutto nuovo, da quando ho letto il libro.
Sin City: un fumetto reso a film con la poesia che solo un fumetto può offrire e le animazioni di cui solo il grande schermo dispone.
300: come Sin City, la poesia resa film.
Mr. Nobody: film che parla delle sliding doors e ne abbatte il significato.
Iron Sky: trash e nazisti nel futuro. Serve davvero aggiungere altro?
L'armata delle tenebre: film principe del trash, non credo servano presentazioni per questo capolavoro. Serve solo un po' di zucchero, baby.
La bottega dei suicidi: la Francia ci regala un capolavoro ambientato in una società che reputa illegale il suicidio in pubblica piazza. Macabro come pochi film d'animazione sanno essere.
Ralph spaccatutto: amo ed odio questo film perché uscito poco dopo che avevo realizzato un racconto breve basato sul protagonista che si rifiuta di seguire la trama del racconto che lo scrittore vorrebbe per lui. Inutile dire che Ralph si ribelli alla stessa maniera.
Magic Mike: Quando ho visto questo film erano le 4 del mattino ed avrei iniziato a lavorare alle 6. Arrivato sul posto di lavoro, ho riferito al mio titolare "Sai, stanotte ho visto un film che mi ha fatto capire di aver sbagliato tutto nella vita." Non ho approfondito, che forse era meglio.
Megamind: Da citare solo perché "sì, sei cattivo, ma non sarai mai un super cattivo!" - "e che differenza c'è?" - "L'ENTRATA IN SCENA!!"
Moonrise Kingdom: l'ho visto in lingua originale per puro caso e me ne sono innamorato.
Flash Gordon: i Queen alla colonna sonora per un grande classico, tratto da un fumetto storico.
Commando: penso di dover citare almeno uno fra i film dell'ex governatore della California, dal momento che, quando ero bambino, è stato l'attore che ho più seguito. Testi sempre accativanti e poi lui è sempre lui.
Interstate 60: perché quando ho visto questo film ho capito che esiste un mondo dove mi potrei sentire a casa.
Hysteria: un film semplicemente eccezionale sia per la tematica sia per il modo in cui è stata resa.
Trainspotting: crudo, vero, tristemente divertente.
Qualsiasi film di Hayao Miyazaki: un artista che non merita un solo film in questa lista ma li merita tutti (con la possibile eccezione di Ponyo, che non mi ha entusiasmato)

Come avrete intuito, potrei proseguire in eterno o poco via e così è, dal momento che amo i film (non tutti ma una buona parte). Non voglio e non posso annoiarvi però e mi fermo qui, dopo aver citato ancora l'ultimo di questa lista che non potrei mai esimermi dal nominare:

Guida galattica per autostippisti: certo, non bello come i libri ma un film spettacolare per chiunque sia abbastanza folle da riuscire a seguirlo.

Spero di non avervi annoiato e di rivedervi presto su queste lande desolate, dove, grazie agli dei (ed all'Acegas) la luce arriva e mi è permesso vedere ciò che gli artisti della pellicole sanno realizzare con la magia che solo loro conoscono.

17 commenti:

  1. A prescindere che salvo poca roba della tua lista (La storia Infinita, L'armata delle tenebre, Traispotting e Guida Galattica), curioso che il film citato in apertura non appaia nella medesima (lista).. ;)

    RispondiElimina
  2. Abbiamo gusti decisamente molto, molto, molto diversi in fatto di cinema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho un reale gusto in fatto di cinema: guardo un po' di tutto (per non dire tutto).
      Non tutto mi lascia qualcosa ma questa lista è riduttiva (a dir poco).
      Quali sono i tuoi gusti, dunque?

      Elimina
    2. Di solito ragiono più per registi.
      Amo i film di Haneke, di Kim Ki-duk, di Malick, di Kubrick, di Zhang Yimou, di Bahman Ghobadi e anche di Miyazaki. Ang Lee si è occidentalizzato molto, ma merita lo stesso.

      Ho apprezzato i film di Sean Penn, di Cronenberg e altri ancora.


      Tra gli italiani mi piace Diritti, bello l'ultimo di Alice Rohrwacher (Le meraviglie), mi piacciono Sorrentino e Salvatores.

      Elimina
    3. E Lynch? A me intriga molto, soprattutto perché non lo capisco.
      Già altri m ihanno parlato molto bene di Cronenberg, mentre gli altri non li avevo sentiti più che di sfuggita.. Mi documenterò in merito u_u

      Elimina
  3. Ahahah The blues brothers... Lo cito sempre anch'io!
    Condivido su Miyazaki :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una citazione sempreverde.
      L'ultimo uscito di Miyazaki è un capolavoro su un livello completamente diverso da tutti gli altri. Meraviglioso.

      Elimina
  4. Mi sento emarginata, solo a me non è piaciuto Trainspotting :-((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un film difficile da digerire, soprattutto se si pensa che è drammaticamente plausibile e realistico. Non è strano che qualcosa di troppo crudo non piaccia.

      ;-)

      Elimina
    2. A me Trainspotting ha ricordato in qualche modo Arancia Meccanica. Uno di quei film che si fa odiare ma di cui il mondo ha bisogno. Perchè a volte la realtà è cruda proprio come questi film, senza filtri.

      Elimina
  5. Tra questi ho nella mia videoteca (riservata solo ai titoli che amo) proprio Labyrinth, L'Armata delle Tenebre e Commando.
    Io e te ci capiamo, vedo! :)

    Moz-

    RispondiElimina
  6. Lo sai che per pigrizia ed ignoranza ho visto pochi film nella mia vita, ed alcuni me li hai fatti scoprire tu.

    Io aggiungo "Radiofreccia" di Ligabue: non è da oscar, certo, ma è stato uno di quei film che ha messo a nudo gli anni '90 così com'erano, descrivendo la gioventù di allora.

    Poco lavoro, eroina, eroina, eroina, vita piatta.

    "Quante volte ve lo devo dire? La vita non è perfetta! Le vite nei film sono perfette, belle o brutte, ma perfette. Nei film non ci sono tempi morti. La vita è piena di tempi morti. Nei film sai sempre come va a finire. Nella vita non lo sai mai!" cit.

    RispondiElimina
  7. Sin City e 300 non mi fanno impazzire, il mio fidanzato invece adora il primo e non ha visto il secondo, così gli ho consigliato di cercarlo.
    Magic Mike non l'ho visto ma posso immaginare a cosa sia dovuta la battuta che hai fatto XD

    RispondiElimina
  8. Quoto "Trainspotting" e "La storia infinita"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 2 film sostanzialmente opposti ma entrambi molto belli

      Elimina