domenica 28 settembre 2014

Non è sempre domenica ma oggi sì

Provo a rimettere un po' d'ordine cronologico nelle cose, rimettendo la listografia settimanale alla domenica, come d'origine.

The Life In A Year


 Quindi parte la lista numero 4: gruppi musicali preferiti.
Come nella precedente kista, metterò tutto alla rinfusa, come in un enorme pentolone (il cui risultato, a conti fatti, sono io).

- Cristina D'Avena non è forse un "gruppo musicale" ma è certamente la prima cantante che mi venga in mente... parlando di congiuntivo del verbo venire, non posso che proseguire con i
- Vengaboys, gruppo che ha avuto il proprio periodo. Sebbene tale periodo sia terminato, penso che chiunque abbia una certa età, ricordi distintamente le parole "Boom boom boom boom, i want you in my room..."
- Immanuel Casto, perché non si può davvero non amare il Casto Divo.
- Skiantos, un altro gruppo ormai morto (letteralmente, il cantante è morto a febbraio) ma che ha segnato fortemente la mia crescita.
- David Bowie, su cui non ho nulla da aggiungere, al di fuori del nome.
- Brian Setzer, che ha "remixato" con la sua orchestra tante  e tante canzoni meravigliose.
- Gli Atroci, perché bisogna ricordare sempre di non prendersi troppo sul serio.
- Gogol Bordello, perché sì.
- Motorhead, perché è stato il primissimo concerto cui io abbia partecipato, sebbene ancora poco più che un feto in grembo a mia madre.
- Erasure, scoperti "per caso" con un gioco in flash (Robot unicorn attack) in cui la loro canzone "Always" viene messa in loop finché non muori...
- Dschinghis Khan, se non li conoscete, andate ad ascoltarli sul tubo.
- CCCP, un altro gruppo storico.
- Schrott nach 8, perché "zuppa romana" rimane una delle hit del momento: di qualsiasi momento.

Qualcuno una volta mi ha definito una persona "poliedrica" perché mi piacciono molte cose totalmente differenti l'una con l'altra. Il fatto in sé è vero: apprezzo cose perfettamente opposte in momenti non necessariamente differenti ma questo fa davvero di me una persona poliedrica? Non sarò soltanto una persona senza un vero gusto deciso che prende quello che viene, così come viene?

Chi può dirlo...?

Nell'attesa di trovare il tempo per scrivere qualcosa di differente da una listografia, vi saluto e vado a prepararmi il pranzo, che ho fame :3

13 commenti:

  1. Ahaha dagli Skiantos ai Vengaboys... la poliedricità ti fa una pippa, altroché! :)
    W la Cris nazionale!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale sempre la pena ascoltare qualcosa di diverso...

      Elimina
  2. Noi umani di solito non accettiamo questo caos e proviamo sempre a catalogare le persone, a metterle in un orto ben piantato. Ma tu no. Sei un delizioso kiwi salterino u_u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono come le scale do Hogwarts: amo cambiare...

      Elimina
  3. David Bowie. Non serve aggiungere altro.
    Già.

    RispondiElimina
  4. standing ovation per la citazione ai Vengaboys

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li adoro da quando ho sentito per caso "We like to party" alla fine di una serata lavorativa...

      Elimina
  5. Ricordo bene i Vengaboys, li associo agli Aqua D:

    RispondiElimina
  6. poter contare su una vasta gamma di gusti è solo apprezzabile

    RispondiElimina
  7. Se riesco a scriverli i dscnghisk li vado a sentire... (forse è meglio un copiaincolla.. )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono un gruppo tedesco degli anni '70... Non penso si esibiscano ancora...

      Elimina