sabato 21 settembre 2013

"Se Maometto non va alla montagna, la montagna va a Maometto"


Riflettendoci, la metafora può star a significare che in entrambi i casi, Maometto e la montagna sono destinati ad incontrarsi, quindi, è inutile affannarsia cercare la fottuta montagna, mentre si sta in un'infinita pianura: quando avrà voglia di apparire, la montagna apparirà.
Smetto quindi di cercarla, mi siedo e ti aspetto, montagna, quando vuoi sono qui, ma non aspettarti che ti venga a cercare: ho vagato a sufficienza privo di una meta in queste lande desolate.

2 commenti:

  1. Sono fermamente convinta che a volte bisogna fermarsi, non spegnersi, fermarsi. E aspettare oppure addirittura non avere alcuna aspettativa.. e poi quando si è pronti di nuovo ripartire.. ma bisogna attendere pazientemente il momento giusto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sembra che quel momento non arrivi mai...

      Elimina