mercoledì 3 luglio 2013

Ragnarok

La grande piramide rovesciata scese dal cielo, senza che nessuno potesse fare alcunché per impedirlo.. non gli uomini, piccoli mortali, non gli dei, esseri superiori al mondo.
Scese e portò con sé la sua piaga.
Ciò che nessuno può contrastare e da cui nessuno potrà salvarsi: la fine del tempo.
Scese da  cielo, risucchiò il tempo dalle vite dei mortali e costrinse gli dei a cadere, ad arrendersi, a provare terrore.
Lo ricordo bene come ieri.

La caduta degli dei ed il terrore negli occhi di Zeus, primo fra gli dei, incapace di muoversi.

La fine del mondo, per come lo conoscevamo e la nascita di un nuovo modo di vivere, con un nuovo pantheon, delle nuove divinità e senza un tempo da scandire, come se ogni secondo avesse perso qualsiasi significato, poiché non scorre più.

L'eternità congelata in un solo istante...

2 commenti:

  1. Siamo vicini alla fine del mondo. Lo si palpa nell'aria. Dalla perdita di valori allo schifo che regna sovrano nel mondo. Ci siamo quasi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia unica speranza è che si muova ad arrivare.

      Elimina